Lungometraggio alquanto scadente giacche ha del salvabile solo nell’interpretazione di alcuni dei coraggiosi attori.

Voti e commenti circa L’ultimo ultras, 17 opinioni inserite

Durante elemosina distante da me il proporre presente pellicola all’oscar, tuttavia con 40 anni ne ho visti tanto tuttavia quantita peggio.Un po’ ingenerosa questa mass media.

Il incognita per mezzo di i pellicola di Calvagna e perche sono fatti unitamente un bilancio bassissimo cosi ne risente la buona fine del lungometraggio attuale con particolare poteva essere un ottima buccia perche il soggiogato e valido e sebbene i difetti regge bene e non annoia. e genuino la recitazione e pessima e codesto influisce molto. Un sei d’incoraggiamento ci sta dai.

L’autore-regista-protagonista offre, verosimilmente, la sua peggiore test durante tutti e tre i ruoli. Interpretazione biascicata e presso atteggiamento, organizzazione maldestra e circa amatoriale, testo superficiale. Ne esce facciata una pellicola molto noiosa, animata soltanto da non molti patetica controversia in mezzo a improbabili tifoserie.Insomma, nel ossessione L’Ultimo Ultras e un’opera realmente scadente. Spero giacche verso Calvagna si tratti unicamente di un afflitto sciagura di distanza.

Peccato, perche un proiezione armonia circa presente paura sarebbe effettivamente affascinante.presente malauguratamente e ingodibile. Tre

ci sarebbe da sostenere “no comment”. tuttavia calvagna sta bene? perche un pellicola del modo appena fai per commentarlo. e che mitragliare sulla affanno rossa. il tre e di considerazione perche altri pellicola dello identico regista campione “il lupo” pur non essendo capolavori, si sono lasciati sognare.

Recita pessima, registrato colpa e storia inverosimile. e unitamente il societa ultras c’entra poco! Siamo messi sofferenza dato che corrente e il cinematografo italico.

In mezzo a i eccetto riusciti lungometraggi di Calvagna, insieme verso Il pastore tedesco; il film e studiato, mal recitato, prolungato, per tratti complicato, pero ad qualsivoglia maniera con l’aggiunta di ovverosia eccetto si lascia contattare sino alla morte.

Affascinante l’incontro fra il coordinatore e Schevcenko.

Un pellicola in quanto ritaglio in precedenza colpa nelle premesse, nella fatto, nello miglioramento e nella compimento della stessa, risultando troppo arrogante, mal diretto, mal raccontato.

Un metodo buco nell’acqua, sfortunatamente, nella successo di attuale adatto direttore italico.

Da popolare esperto di pedata e cinema quale sono non posso che apprezzare ciascuno esperimento di “matrimonio” fra queste mie coppia passioni. A volte il matrimonio riesce modo nel casualita del arguzia “L’allenatore nel aerostato” o del drammatico “Ultrа”. altre volte invece il nozze genera un effettivo e proprio rovina come per codesto accidente. Il film di Calvagna и un disastro profondo, le uniche cose cosicche si salvano sono le prime 5 studio letterario del stirpe dell’attore/regista. CALV. in quanto possiamo sfruttare attraverso il parere terminale del lungometraggio cioe TRIBOLAZIONE. In primis concretamente di colpo nel caso che ne parla a causa di 3 min. ulteriormente il reperto и una stupore di fiction sulla vitalita del star, per secundis (appena direbbe Canа) insieme il resto. le 2 o 3 rissette fra tifosi sembrano una test di Giochi privo di Frontiere, i dialoghi sono ai limiti del buffo attraverso non parlare della interpretazione. vi dico soltanto che il miglior artista del pellicola и Shevchenko. Dulcis sopra fundo un conclusione che и un offesa all’intelligenza umana, cosi ridicolo ed improbabile che sarebbe assai ancora a causa di Beautiful. “L’Ultimo Ultras”. di Ultras ha solitario la sconcezza e verso quanto riguarda “L’Ultimo”. bи, senz’altro corrente и l’ultimo pellicola di Calvario/Calvagna in quanto guardo!

Grossolano, non sono un esperto di allestimento, scatto, inquadrature eppure mi sono sembrate quantita eppure tanto superficiali. La vicenda non si sforza di ricevere un infimo di stima e diventa comune e ridicola, il pedata e gli ultras diventano contorno e non segno fondamentale. Qualche non ti fa attutire si riesce a seguire abbastanza tuttavia e una abile pretesto sprecata in attaccare una tematicha autorevole ed stimolante. Lungometraggio da inesperto.

“L’ultimo Ultras” di Stefano Calvagna (attore e regista allo stesso eta) и una pellicola perche si basa sul umanita del calcio, del esaltazione (di nuovo qualora per volte il traffico Ultras funge semplice da orlatura ad una pretesto per scenario drammatico che, malauguratamente, sopra maniera fortuito, cade nella banalitа.); il protagonista del film sopra pratica и scappato dal adatto accaduto e mediante un seguente ambiente cercherа di risiedere di continuo nel adatto “mondo” cioe quella degli Ultras e si “intrufolerа” frammezzo gli spalti di altre tifoserie…

Stefano Calvagna confeziona un lungometraggio quantita mediocre, il questione potrebbe avere luogo stimolante ciononostante la testo e gli attori sono un pesantissimo handicap.Partendo dalla traccia possiamo notare tutta la sobrieta di questo film, la vicenda и proprio inconcepibile, mediante il epoca il incluso diventa attualmente piщ assurdo sfiorando il incredibile; qualche per tratti “L’ultimo Ultras” riesce verso colpire ringraziamento alla drammaticitа (forzata) e finalmente lo uditore necessariamente si affezionerа al star, tuttavia di piu questo impersonale pregio il proiezione non entusiasma tantissimo arrivando ad un compimento decisivo immensamente paradosso e lesto (quasi da fiction!); и inutile sostenere perche epoca facile eleggere di massimo, Denoto una serie incresciosa di negativitа e pochissime positivitа, contro tutte il cadenza abbastanza sostenuto.Anche tecnicamente il lungometraggio и da criticare, la regia non riesce minimamente verso eleggere uno cernita di obiettivita nelle zuffe e per di piu ancora la fotografia non и perfetta.

Buccia in quanto ha goduto di una discreta pubblicitа, tuttavia come spesso accade unitamente allestimento e attori di terza/quarta gruppo convenire incassi e trovare voce и un’impresa…

non so dato che chiamarlo film,cmq e pero ridicolo..forse nemmeno una fiction e tanto scarsa a presente proiezione;talmente scarso cosicche sopra certi casi mi ha evento addirittura ridacchiare. scontri ridicoli..da paese e 2 minuti incognita complesso il film,il primo attore e tutta la congrega con qualunque dislocazione epoca una vera e propria recita,quando dico perche il cinematografo italiano e scadente non mi sbaglio..consiglio di vederlo quantitativo farvi coppia risate.

un lungometraggio, nel caso che cosi si puo denominare, sciocco. Fitto di mediocrita, attori cani (calvagna per primis) dialoghi assurdi e dulcis mediante fundo musiche oscene.Dispiace perche lungometraggio modo the calcio factory, this is england ovverosia cass, soltanto in indicare gli ultimi anni, dimostrano maniera non solo possibile comporre cinema di peculiarita sul gamma con pochi mezzi.

Appunto l’ammissione di aver guardato presente lungometraggio ni provoca impaccio.

Una pretesto privato di cima ne estremita, volto in una giornata (afferrato il composizione, orrendo).

Un gabella insipido alla tifoseria con l’aggiunta di becera (lo stesso attore/regista/factotum e attrezzo di DASPO e ben rinomato alle forze di questura).

Non riesco ad immaginare bene possa trasportare una opera per tirar facciata un film del modo (oppure, massimo, ci riesco benissimo eppure me ne sguardo ricco, non vorrei mi mandassero una troupe per svelare cosicche ho i calzini turchesi) .

Da eludere verso tutti i costi.